Quel senso di ingiustizia che torna dopo sette anni

diaz05Questo articolo del Corriere mi sembra molto bello. Descrive bene lo stato d’animo di molti.
Comunque delle condanne ci sono state. Che dei poliziotti abbiano fabbricato delle prove false e portato le molotov nella scuola è stato appurato. Basterebbe questo per indignarsi. Basterebbe questo per certificare la follia di quelle giornate. Adesso una sentenza lo afferma. Capisco la rabbia di molti. I vertici sono stati assolti. Non è tutto quello che ci si aspettava. È poco, ma è qualcosa. Partiamo da qui. Raccontiamo questo. C’è ancora una gran parte dell’Italia che non lo sa e che crede sia stata tutta colpa dei “no global”.

Annunci

5 pensieri su “Quel senso di ingiustizia che torna dopo sette anni

  1. è vero, bisognerebbe vedere il positivo. io cerco di farlo sempre ma questa volta mi è davvero difficile.
    sono tra quelli che a genova non hanno subito nulla per fortuna ma la sensazione di paura, di totale mancanza di protezione, di tensione estrema me la porterò sempre dentro e mi è difficile accettare questa piccola soddisfazione.
    mi sembra uno dei soliti “contentini” che ci danno.
    è difficile, davvero difficile vedere il lato positivo.
    grazie comunque per questa tua visione “altra” che è sempre importante.

  2. Io a Genova non c’ero. Dovevo esserci, ma poi problemi di famiglia mi hanno impedito di partire. In quel periodo stavamo costruendo il nodo di Lodi della Rete di Lilliput. Ricordo l’entusiasmo e la voglia di costruire un altro mondo. E ricordo il terrore, la paura e lo smarrimento quando si e’ capito cosa stava succedendo a Genova. Ricordo in particolare la diretta di Radio Popolare e le immagini che arrivavano dalla tv. Ricordo le immagini di donne, anziani e ragazzini con le mani in alto che camminano terrorizzati e su cui le forze dell’ordine si accaniscono.
    Per questo concordo con te che di positivo non c’e’ molto. Ma almeno sono state riconosciute una parte delle accuse sostenute dai chi era a Genova durante il G8. Dovrebbero bastare a cacciare e far dimettere molti (oltre che a farli vergognare). Ho visto che invece la sentenza è stata saluta, da alcuni politici e da alcuni poliziotti, come una vittoria. Non so cosa ci sia da festeggiare quando una sentenza conferma che dei poliziotti hanno inventato prove false per fare una irruzione non autorizzata e massacrare di botte cittadini inermi. Per questo ho scritto che bisogna partire da qui e continuare a raccontarlo a chi ancora non ci crede.

  3. Pingback: G8: A Bolzaneto fu tortura « Briciole caotiche

  4. Pingback: G8: Africa e memoria dei vecchi G8 « Briciole caotiche

  5. Pingback: G8 di Genova: condanne più dure per la Diaz « Briciole caotiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...