20 giugno 2009 – Giornata mondiale del rifugiato: permessi di soggiorno in nome di Dio

immigrati4INIZIATIVA: 20 GIUGNO 2009 – GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

PERMESSI DI SOGGIORNO IN NOME DI DIO

Lodi in Piazza Castello dalle 9 alle 13

In questi mesi personalità della cultura, dell’impegno sociale e esponenti del mondo cattolico, tra cui recentemente e con grande intensità il Cardinale Tettamanzi, ci hanno ricordato qualcosa che solo apparentemente si manifesta con la forza dell’evidenza: le decisioni prese sull’onda della paura mai si rivelano, nel medio e tanto meno nel lungo termine, lungimiranti. È necessario darsi delle prospettive, immaginarsi un obiettivo di società in cui il rispetto della persona, in tutte le sue componenti, venga posto al centro; da lì individuare gli strumenti che, inevitabilmente in modo lento e faticoso ma costruttivo, condiviso e duraturo, giorno dopo giorno, tentino di rispondere a quella sfida.
Non così crediamo si sia proceduto nell’affrontare il problema dell’immigrazione in Italia e lo stesso uso di questo termine e non di quello di fenomeno dice già molto. È ingenuo oppure ipocrita pensare che i flussi migratori provenienti dai paesi poveri verso quelli ricchi, fenomeno, appunto, che da sempre incontriamo leggendo la storia e che per la prima volta ci vede nel ruolo delle braccia che accolgono e non delle gambe che partono, possa fermarsi con divieti e limitando i diritti di chi arriva da luoghi di miseria e pericolo.
Per questo abbiamo accolto l’invito degli amici Missionari Comboniani di Castelvolturno a manifestare pacificamente contro quello che viene definito “pacchetto sicurezza”.

PERCHÉ

  • non condividiamo la logica immorale dei respingimenti che demandano ad un paese non democratico e irrispettoso dei diritti umani, la Libia, la risoluzione di problemi a cui noi non vogliamo far fronte. Inoltre, la scelta di respingere i barconi non è nemmeno efficace: i dati parlano chiaro e ci dicono che solo il 10% degli immigrati senza permesso di soggiorno è arrivato a Lampedusa o Pozzallo. Il 50% arriva in aereo con un visto turistico che poi lascia scadere
  • non accettiamo la limitazione dei diritti fondamentali dell’uomo e questo crediamo sia un punto di partenza che prescinde da ogni appartenenza religiosa, politica o sociale
  • crediamo che i migranti abbiano bisogno di riscoprire la loro dignità. Il processo in corso, tante volte messo in atto nella storia, trasforma un povero in un mendicante, in una persona che sa solo tendere la mano. È quasi impossibile arrivare in Italia da regolari: ottenere il Permesso di Soggiorno diventa una lotta estenuante e con lunghi tempi di attesa. Sarebbe molto più logico e facile per tutti rilasciare un Permesso di Soggiorno all’arrivo in Italia della durata di un anno che consentirebbe al migrante di provare ad inserirsi nel tessuto sociale italiano, di trovare una casa e un lavoro regolare, uscendo dal circolo vizioso e per alcuni italiani molto lucroso del lavoro nero

QUINDI

  • nella storia abbiamo visto dalla paura nascere solo violenza e vogliamo vivere in una società in cui i nostri valori migliori, quelli della solidarietà e del rispetto, siano sinceramente universali, non riservati a chi è nato, non certo per merito, sul territorio italiano
  • crediamo che solo aprendoci al meglio verso gli altri possiamo incontrarne la parte migliore

Opponendo alla clandestinizzazione e criminalizzazione l’accoglienza, l’inclusione e l’ascolto distribuiremo il giorno 20 Giugno 2009 dei simbolici “Permessi di Soggiorno in nome di Dio”, credendo che all’idolo della sicurezza non vada sacrificato, chiudendo gli occhi e il cuore, ancora prima che il senso di carità, il nostro senso di giustizia.

Vi aspettiamo a Lodi in Piazza Castello dalle 9 alle 13

Le associazioni di Lodi Solidale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...