1 marzo una festa per i diritti

Ieri anche a Lodi si è svolta una manifestazione per il primo sciopero degli stranieri. È stata una fiaccolata colorata e partecipata.
Pubblico qualche foto. E una riflessione.
Finalmente siamo riusciti, seppur con qualche fatica, a scendere in piazza, insieme.
Finalmente siamo riusciti a non aver paura di dire che gli immigrati non solo sono indispensabili a questo Paese e al Lodigiano, ma sono una ricchezza, un’opportunità, una risorsa.
Finalmente abbiamo smesso inseguire le destre nella vergognosa uguaglianza immigrazione-sicurezza, tentazione in cui anche alcuni politici e amministratori del centrosinistra sono caduti in questo ultimo periodo.
È innanzitutto una questione culturale, prima ancora che politica.
Ora si tratta di fare un passo in avanti: non solo manifestare contro il razzismo e l’intolleranza, ma rivendicare insieme diritti ed uguaglianza. Dobbiamo impegnarci affinché il primo marzo non sia un evento isolato, ma costituisca uno stimolo per creare una rete di associazioni e persone che lavorino insieme su questi temi.

2 pensieri su “1 marzo una festa per i diritti

  1. Pingback: Il mio fiocco giallo: i nomi del futuro « Briciole caotiche

  2. Pingback: Il mio fiocco giallo: i nomi del futuro | Cronache dal nord Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...