C’è giustizia e verità per il G8 di Genova

Molto è già stato scritto in queste poche ore dopo la sentenza definitiva della Cassazione sul G8 di Genova, vicende che ho trattato molto volte anche su questo blog (l’ultima volta qui, prima qui). In questi anni abbiamo lavorato perché ci fosse la verità su cui fatti, oggi abbiamo anche giustizia.
E poi mi sono venute in mente le parole del Commissario Montalbano in uno dei libri di Camilleri: le pubblico qui sotto, grazie a Lorenza e al suo blog Palo Borracho.

«Livia, io non mi sento tradito. Io sono stato tradito. Non si tratta di sensazioni. Ho sempre fatto il mio mestiere con onestà. Da galantomo. Se davo la mia parola a un delinquente, la rispettavo. E perciò sono rispettato.È stata la mia forza, lo capisci? Ma ora mi siddrai, m’abbuttai.»
«Non gridare, ti prego» fece Livia con la voce che le tremava.
Montalbano non la sentì. Dintra di lui c’era una rummorata stramma, come se il suo sangue fosse arrivato al punto di bollitura. Continuò.
«Manco contro il peggio delinquente ho fabbricato una prova! Mai! Se lo avessi fatto mi sarei messo al suo livello. Allora sì che il mio mestiere di sbirro sarebbe diventato una cosa lorda. Ma ti rendi conto Livia? Ad assaltare quella scuola e a fabbricare prove false non è stato qualche agente ignorante e violento, c’erano questori e vicequestori, capi della mobile e compagnia bella!»
Salvo Montalbano in “Il giro di boa” di Andrea Camilleri

3 pensieri su “C’è giustizia e verità per il G8 di Genova

  1. Pingback: Ancora 2 cose sulle sentenze per il G8 di Genova « Briciole caotiche

  2. Pingback: Riassumendo…e buone vacanze! « Briciole caotiche

  3. Pingback: Ecco perché mi piace il blog Palo Borracho « Briciole caotiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...