Treni lombardi fantasmi

treni_fantasmi_trenordQuesta è la storia di quanto sta succedendo al sistema ferroviario in Lombardia (la regione dell’eccellenze!!) in questi giorni tra Natale e la Befana. Perché dopo il disastro di inizio dicembre (quasi 2 settimane con il sistema in tilt, cancellazione e ritardi), anche in questi giorni i pendolari lombardi non se la passano bene.
Il problema non sono gli eventi eccezionali, ma la gestione della comunicazione quotidiana.
Vi invito a seguirmi in questo percorso perché è davvero tragicomico.
Sostanzialmente Trenord ha deciso di:

  • eliminare molti suburbani (circa il 50%) tra Natale e la Befana; ad esempio da Lodi e Pavia parte solo un treno all’ora invece di 2.
  • questa decisione è in contrasto con gli orari ufficiali riportati su tabelloni delle stazioni (vedi immagine) che sono stati introdotti il 9 dicembre solo pochi giorni prima di Natale;
  • sono quindi stati affissi alcuni avvisi nelle bacheche delle stazioni (ma solo relativi alla linea di quella stazione);
  • la cosa assurda è che il sistema di ricerca degli orari di trenitalia riporta anche i treni cancellati, per cui se si guarda il sito (come fanno tutti), vengono segnalati treni che invece sono cancellati;
  • per avere gli orari aggiornati per questi giorni, bisogna andare sul sito di Trenord in una pagina incomprensibile dove c’è una tabella ingestibile (2 colonne per 58 righe!!) che nelle righe riporta i treni non per tratte ma per quadri (?), alcuni con specificato il nome della stazione, altre invece solo il numero della linea (Lodi, che è capolinea di una linea, per dire non appare mai!). E poi ci sono 2 colonne, nella prima quelli con gli orari in vigore dal 9 dicembre 2012 (quelli ufficiali ma sbagliati), nell’altra le modifiche con una varietà infinita di casistiche: modifiche, integrazioni (che poi in realtà sono meno treni), Natale…

Per cui in sostanza io, come molte altri pendolari, ho preso il treno diretto da Lodi a Rogoredo e, arrivato lì, ho trovato il deserto di treni della linea del Passante nel tratto urbano di Milano. Per capirci, dopo il treno delle 8:08, il primo utile è stato quindi l’8:57 (50 minuti dopo!!!), essendo stati eliminati in fila quelli delle 8:23, 8:27, 8:38 e 8:53.
Naturalmente alla biglietteria non hanno saputo dare informazioni perché loro “sono di Trenitalia non di Trenord” (anche se io l’abbonamento lo pago a loro!).
AH…BUON ANNO intanto!
Ps: Giulio Cavalli segnala che anche un’altra “eccellenza” ferroviaria lombarda è stata eliminata: il Lombardia Express, introdotto solo 3 mesi fa, il treno superveloce che portava da Milano a Varese e Bergamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...