Ho fatto un’azione giusta: l’abbonamento a Radio Popolare

Dopo anni (decenni?) di ascolti a scrocco, mi sono abbonato a Radio Popolare, grazie a un regalo di Grazia (di un paio di anni fa, a dire il vero). Ho vinto anche la pigrizia cronica, aiutato dalla nuova modalità molto più semplice: basta un click dalla homepage, si compila un breve modulo online ed è fatta!!
Radio Popolare è praticamente l’unica radio che ascolto: è la sveglia la mattina, la sera mentre cucino, in auto.
L’ascoltavo mentre preparavo la tesi (anche il famoso 11 settembre), la ascolto per le informazioni dal mondo che nessun altro tratta così ampiamente (vedi
Alaska, più volte citato su questo blog, ed Esteri), la ascolto per l’informazione politica e per quella locale (Panama, Popline, Metroregione), la ascolto per le lunghe dirette nei momenti clou (elezioni americane ad esempio), l’ascolto persino per la musica (Sonica, PatchankaIl sabato del villaggio, Rotoclassica, La sacca del diavolo, Reggae Radio Station, Jazz antologhy, Avenida Brasil, Ratka Piratka) e poi altre trasmissioni cult: Camera a Sud con musiche e letture, Onde road su i viaggi, Il giorno delle locuste con il professor Di Stefano, Babel, Jalla Jalla, Sabato libri, Chassis sul cinema, il Suggeritore sul teatro, Ecco noi per esempio, Sidecar, Cook’n’roll che non la fan più…

abbonamento_radiopopolare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...