Per una mobilità nuova

rmn_largo_grandeCi sono dei numeri che cito sempre quando parlo della insostenibilità della mobilità in Italia:

  • il numero di auto (in Italia oltre 600 ogni mille abitanti, in Europa intorno alle 470);
  • la diffusione di un trasporto pubblico competitivo ed efficiente (464 km di metropolitana a Londra, 290 a Madrid, 216 a Parigi, 147 a Berlino, e solo 90 a Milano, 40 a Roma);
  • le piste ciclabili (Vienna, Helsinki e Copenaghen hanno la stessa estensione di piste ciclabili, circa 3.000 km, di tutti i capoluoghi di provincia italiani).

E poi negli ultimi anni la scure dei tagli si è abbattuta sui trasporti pubblici con, ad esempio, una diminuzione delle risorse nazionali stanziate per il trasporto ferroviario regionale (i treni pendolari) pari a -22% nell’ultimo triennio (2010-2012) rispetto al triennio precedente (2007-2009). Altri numeri sull’edizione 2012 di Pendolaria, la campagna inchiesta di Legambiente sul trasporto ferroviario dei pendolari.

Per questo trovo interessante questa iniziativa che si terrà a Milano il 4 maggio, per promuovere una mobilità nuova e che reclama maggiori investimenti sul trasporto pubblico, il trasporto dei pendolari, la mobilità ciclabile. E’ un cambio di paradigma che mette al centro il diritto alla mobilità per tutti, non solo per le auto. Basti pensare che le spese previste per le nuove autostrade in Lombardia sono superiore a quanto si spende in tutta Italia per il trasporto ferroviario locale (i treni dei pendolari).
Pedoni, Pedali e Pendolari uniti per modificare il modello di mobilità vigente spostando le risorse pubbliche laddove si spostano le persone.
L’obiettivo, oltre alla manifestazione, è creare una rete, una lobby di pressione perché cambino nel nostro Paese le priorità in tema di mobilità.
L’iniziativa è promossa dal basso e sta raccogliendo le adesioni di diverse associazioni ambientaliste, di ciclisti, coinvolgendo anche vari comitati di pendolari.
Il sito è questo: www.mobilitanuova.it e c’è un gruppo molto vivace su Facebook.

4 Maggio
Il 4 maggio a Milano si terrà la manifestazione nazionale indetta dalla Rete per la Mobilità Nuova: una cordata di cittadini impegnati per la promozione di un modello di mobilità che metta al centro della progettazione delle infrastrutture del Paese non più la circolazione delle auto, ma i bisogni delle persone.

Il Manifesto
La Mobilità Nuova è un paradigma di organizzazione e gestione dei flussi di persone che impone il passaggio da un’ottica autocentrica a una umanocentrica. Essa ridefinisce i criteri di efficienza e le priorità, assegnando un peso maggiore a indicatori fino a oggi svalutati o sottostimati: la sicurezza, la salute delle persone, la vivibilità delle strade, l’equità sociale, la salvaguardia del territorio, la “rapidità diffusa” scaturita da un sistema di trasporti che funziona e non da una velocità eccessiva e fuori controllo.

italia_cambia_strada

2 pensieri su “Per una mobilità nuova

  1. Pingback: Tornare a casa e leggersi su una rivista | Briciole caotiche

  2. Pingback: 4 maggio, Milano: Manifestazione per una Mobilità nuova | Briciole caotiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...