Pezzi di Lodi che se ne vanno

Non sono un passatista, anzi in genere amo le cose nuove e persino gli accostamenti azzardati moderno-antico, ma la chiusura definitiva dello storico panificio Cornegliani di Corso Roma è davvero una notizia triste.
Non era un panettiere qualunque per Lodi, ma “quello delle fruste”, delle specie di baguette in stile lodigiano. C’è chi le voleva più bruciatine e croccantine (io) e chi più morbide. Un posto che esiste da che io abbia memoria di Lodi. Un rito, lì a 2 passi dalla Piazza della Vittoria, che resisteva tra vetrine di vestiti di griffe modaiole! Con il suo vecchio bancone tutto in legno, come tutti gli scaffali.
Ci sono altri 2 negozi storici che hanno chiuso negli ultimi anni: la cartoleria Grazzani (anche lei tutta in legno) sostituita da un negozio di scarpe in franchising (peraltro già chiuso per evasione fiscale) e la pasticceria e bar Tacchinardi, quello della Tortionata, quello degli aperitivi lodigiani prima dell’era dell’happy hour. Ora sostituito da un bar pacchiano (peraltro con proprietari anche essi indagati). E anche lì è sparito uno storico e bellissimo bancone.
A pensarci bene, mentre sto scrivendo questo post, mi viene in mente un altro storico negozio che è sparito: il formaggiaio che stava nel portico che collega il Broletto con Piazza mercato. Un buco, con un profumo di formaggio squisito.
Ecco, insomma questo post è diventato un amarcord. Altri bei posti lodigiani che hanno chiuso?

20130608-221431.jpg

7 pensieri su “Pezzi di Lodi che se ne vanno

  1. Garotta negozio di scarpe in Corso Roma. Non so se potesse essere definito storico, ma quando ha chiuso ci sono rimasto male: non avevo fatto in tempo a mettere in pratica un’idea che avevo da anni, e cioe’ attaccargli un “FI” sull’insegna appena prima del nome…

  2. Cari Michele, mi hai dato una brutta notizia. A Lodi, come anche a Milano, stanno chiudendo molte attività storiche che impoveriscono e appiattiscono tutti i centri storici. E’ vero che il mercato è questo, ma è possibile che non si riescano a salvaguardare le attività che hanno anche un ruolo “sociale”…. ?

  3. Attenzione non confondiamo le chiusure per crisi alla chiusura di cornegliani.lui ha chiuso semplicemente perché lo stabile è stato venduto e il nuovo proprietario lo vuole ristrutturare e adibire ad altro uso.spiace comunque in effetti aveva senza dubbio le migliori baguette di Lodi…

  4. Pingback: Dal blog alla stampa, andata e ritorno | Briciole caotiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...