Ivan Scalfarotto sottosegretario e il Registro delle coppie di fatto a Lodi

famiglieC’è una relazione tra i 2 eventi. Forse sì…
Ivan Scalfarotto è stato nominato oggi sottosegretario del Governo Renzi. E a me fa molto piacere.
Ricordo nel 2009 quando qui nel Lodigiano gli avevamo fatto la campagna elettorale per le Europee…ricordo anche i molti che ci guardavano un po’ storti.
Nel frattempo Ivan Scalfarotto (da sempre in prima linea per i diritti civili) è diventato vicepresidente del PD, poi deputato e oggi, lui vero Renziano della prima ora, sottosegretario alle riforme e ai rapporti col Parlamento
Ora che l’Italia cambia verso, ricordiamocelo anche a Lodi, per il registro delle coppie di fatto, ad esempio!
Io non voglio nemmeno stare qui ad argomentare perché sia doveroso istituirlo anche a Lodi, come in Europa, come a Milano (Pisapia: “Ridotto lo spread dei diritti“), Firenze (Renzi), Napoli (De Magistris), etc.
Uno strumento che estende diritti, senza toglierne a nessuno. Anzi forse la domanda da fare sarebbe una sola: perché no? (E lo dico da persone regolarmente sposata, che non ha fatto un giorno di convivenza, e che ha 2 figli).
Le resistenze e le perplessità sul registro delle coppie di fatto mi ricordano di quando ero in Consiglio comunale io (tipo nel Pleistocene), su due temi: distributori automatici per la vendita dei preservativi fuori dalle farmacie comunali e centro di aggregazione giovanile.
Su entrambi le questioni infinite riunioni, commissioni, studi, dossier e pure trasferte per vedere altri centri di aggregazione fuori provincia.
Le paure? Scandalo! I giovani hanno rapporti sessuali! Sono incentivi al sesso libero! E se poi il centro di aggregazione diventa un centro sociale? E se porta via giovani dagli oratori?
Naturalmente poi i distributori per la vendita di preservativi sono stati messi e nessuno oggi si sognerebbe di levarli.
E oggi, purtroppo dopo un po’ troppi anni, c’è il CLAM all’ex Linifico che aggrega i giovani e promuove cultura e divertimento.
Erano battaglie giuste quelle allora, come lo è oggi questa per il Registro delle coppie di fatto. Erano posizioni di retroguardia quelle di chi era contrario, allora come oggi.
E tanti auguri a Ivan!

4 pensieri su “Ivan Scalfarotto sottosegretario e il Registro delle coppie di fatto a Lodi

  1. Quali sono i diritti che oggi il Comune di Lodi non garantisce alle coppie di fatto?

  2. Pingback: Unioni civili: stiamo lottando anche per voi (di Stefano Caserini) | Briciole caotiche

  3. Pingback: Unioni civili: stiamo lottando anche per voi (di Stefano Caserini) | Briciole caotiche

  4. Pingback: Anche a Lodi si parla di Unioni civili | Briciole caotiche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...