Furti di biciclette all’Ospedale di Lodi

“Non depositate le biciclette”, “Divieto di sosta cicli e motocicli” recitano due cartelli minacciosi all’ingresso dell’Ospedale di Lodi. Su uno dei due, quello che indica anche un fantomatico parcheggio riservato più in là, qualcuno ha scritto “E dove le leghiamo?” perché in effetti il parcheggio per le bici in realtà è costituito da solo 3 vecchie rastrelliere (da 4 posti ciascuno) che consentono di legare solo la ruota e non il telaio. Così poche rastrelliere, e poco sicure, che ci sono lucchetti tagliati (prova di furti) e impazza il parcheggio “selvaggio” di bici: per cercare di non farsi rubare le biciclette, i ciclisti provano ad attaccarle a tutto (paletti, cancellate, scivoli di accesso per i disabili, senza intralciarli ad onor del vero).

Intanto sono passati quasi 3 anni dalla inaugurazione in pompa magna della nuova hall dell’ospedale, è possibile che non si sia ancora trovata una soluzione per far parcheggiare in modo sicuro le biciclette? Con più posti dei 12(!!!) attuali, magari con una tettoia, che consentano di legare non solo le ruote ma anche il telaio delle biciclette (il modo più sicuro per disincentivare i furti). E poi si parla tanto di incentivare la mobilità sostenibile. 

Quanto ancora bisognerà aspettare? A chi bisogna chiedere?

    
     


 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...